FINALI SERIE A1 MASCHILE - DOMENICA 11 DICEMBRE TRASFERTA DEL TC CASTIGLIONESE A MONTECATINI

Sabato 10 e Domenica 11 Dicembre si disputeranno, sul Play-it di Montecatini, gli incontri valevoli per la finalissima del campionato di seie A1 maschile tra Tennis Club Italia e Park Tennis Genova.
Il TC Castiglionese organizzerà, per domenica 11 dicembre, una carovana di auto per la trasferta a Montecatini per vedere la giornata finale che assegnerà lo scudetto nel Campionato di serie A1 maschile tra il TC Italia di Forte dei Marmi ed il Park Genova. TUTTI i ragazzi della scuola tennis e TUTTI i genitori accompagnatori, avranno il biglietto di accesso gratuito al Palasport di Montecatini. I soci che vorranno partecipare alla trasferta dovranno pagare il biglietto di ingresso dal costo di 10 euro. Gli incontri inizieranno alle ore 11 e quindi abbiamo deciso di partire dal circolo alle ore 9.30. La giornata finale prevede gli ultimi 2 singolari ed i 2 doppi e dovremmo rientrare a casa prima di cena. Chi volesse trascorrere una domenica di gran tennis con noi, ce lo comunichi prima possibile perché dobbiamo inviare la lista dei partecipanti entro le ore 20 di mercoledì 7 (ma accetteranno aggiunte anche giovedì 8 dicembre).
Ci farebbe piacere portare un po' di azzurro sulle tribune del palasport di Montecatini.
Salvo sorprese dell'ultim'ora, prepariamoci ad assistere ai seguenti match:

Paolo Lorenzi (TC Italia) vs. Alessandro Giannessi (Park Genova)
Filippo Volandri (TC Italia) vs. Andrea Arnaboldi (Park Genova)
Matteo Marrai (TC Italia) vs. Gianluca Mager (Park Genova)
Walter Trusendi (TC Italia) vs. Frederik Nielsen (Park Genova)

Sulla terra rossa avremmo puntato con più decisione sui toscani, ma il Play-It di Montecatini potrebbe dare una mano ai genovesi in tre singolari su quattro, forse persino anche in Giannessi-Lorenzi, tenendo conto della finale di “Gianna” al Challenger di Ortisei. Insomma, una finale tutta da vivere in quello che ormai è un “classico” della nostra Serie A1. Non si contano, negli anni, gli incroci tra TC Italia e Park. La sorte ha sempre sorriso ai versiliesi, ma c'è una buona notizia per i gialloblu: la tradizione, in campo, non ci va.

TENNIS CLUB ITALIA – FORTE DEI MARMI

PAOLO LORENZI
Nato a Roma il 15 dicembre 1981
Numero 1 d'Italia, è reduce dalla sua migliore stagione. Vincendo a Kitzbuhel, si è aggiudicato il primo titolo ATP in carriera. Per la prima volta, ha raggiunto il terzo turno in un torneo del Grande Slam allo Us Open, perdendo solo da Andy Murray. Inoltre ha vinto i tornei Challenger di Canberra e Caltanissetta. In carriera ha vinto la bellezza di 18 Challenger, risultando uno dei più titolati di sempre. Membro del team italiano di Coppa Davis, in marzo ha vinto un grande match contro Marco Chiudinelli nel primo turno contro la Svizzera. In Serie A1 ha conquistato lo scudetto nel 2013 con la Società Tennis Bassano ed è al primo anno con il Tennis Club Italia: ha vinto tutti i match giocati, compresi i singolari contro Edoardo Eremin e Matteo Donati.
Ha chiuso il 2016 al numero 40 ATP.

FILIPPO VOLANDRI
Nato a Livorno il 5 settembre 1981.
E' stato uno dei più forti giocatori italiani degli ultimi 20 anni. Numero 25 ATP nel 2007, vanta una storica vittoria su Roger Federer agli Internazionali BNL d'Italia. In quell'edizione si spinse fino in semifinale. In carriera ha vinto due titoli ATP (St. Poelten 2004 e Palermo 2006), nonché dodici tornei Challenger, tra cui le ATP Challenger Finals del 2013. Membro del team azzurro di Coppa Davis per molti anni, vanta 17 presenze con la maglia della nazionale. In Serie A1 gioca da diversi anni per il Tennis Club Italia, risultando decisivo negli scudetti del 2012 e del 2015. Anche quest'anno è stato importante, raccogliendo un bilancio di 10 vittorie su 12 partite (5-2 in singolare, 5-0 in doppio).
Ha chiuso il 2016 al numero 271 del ranking ATP.

MATTEO VIOLA
Nato a Mestre il 7 luglio 1987.
In carriera ha vinto 13 titoli di singolare, dieci Futures e tre Challenger: Guayaquil 2011, Yokohama 2012 e Biella 2014. Nel 2012 si è qualificato per l'Australian Open, giocando il suo primo tabellone principale in uno Slam. Nel 2013 è stato numero 118 del ranking ATP e vanta discreti risultati anche nel circuito maggiore. Su tutti, i quarti di finale all'ATP di Bogotà nel 2013 e il secondo turno all'ATP 500 di Rotterdam, sempre nel 2013. Approdato l Tennis Club Italia nel 2015, quest'anno è stato perfetto, vincendo tutti i cinque match giocati (4 in singolare). Ha vinto l'ultimo torneo giocato, un ITF Futures a Latina.
Ha chiuso il 2016 al numero 379 del ranking ATP.

WALTER TRUSENDI
Nato a Massa il 3 gennaio 1985
Giocatore dalle grandi potenzialità, sia tecniche che fisiche, in carriera ha vinto 8 tornei Futures, uno in Austria e sette in Italia. Nel 2015 è stato vittima di una sospensione di sei mesi per aver ceduto il posto in tabellone al francese Rousset a un Challenger dell'anno prima (pratica innocente ma vietata dai regolamenti). Quest'anno ha vissuto una stagione eccezionale, scalando quasi 500 posizioni nel ranking ATP grazie a due titoli Futures (Albinea e Santa Margherita di Pula) e tanti buoni risultati, anche nei tornei Challenger. Ha confermato il grande stato di forma in Serie A1, unico giocatore a vincere otto singolari. Il suo bilancio complessivo parla di 13 vittorie su 14 partite. Con il TC Italia è già stato Campione d'Italia nel 2012 e nel 2015
Ha chiuso il 2016 al numero 381 del ranking ATP.

MATTEO MARRAI
Nato a Pisa il 17 novembre 1986.
Super bandiera del Tennis Club Italia, è il giocatore più amato dai tifosi fortemarmini per l'impressionante attaccamento ai colori, e proprio in Serie A1 ha colto alcune delle vittorie più belle. Da professionista è stato al massimo numero 263 ATP nel 2012, peraltro vincendo ben dieci tornei Futures tra il 2008 e il 2011. Nel 2009 ha vinto la medaglia d'oro in doppio ai Giochi del Mediterraneo, in coppia con Gianluca Naso. Nel 2015 ha cessato l'attività internazionale, ma resta fondamentale in Serie A1. Anche quest'anno ha portato a casa diversi punti importanti, vincendo 11 partite su 13 (7-1 in singolare).
Attualmente classificato 2.1 nelle classifiche FIT.

PARK TENNIS GENOVA

ALESSANDRO GIANNESSI
Nato a La Spezia il 30 maggio 1990.
E' il giocatore di più alta classifica prodotto dal Centro FIT di Tirrenia: già numero 126 ATP nel 2012, la sua carriera è stata flagellata dagli infortuni ma quest'anno è tornato alla grande, cogliendo il miglior risultato in carriera allo Us Open: passate le qualificazioni, si è spinto al secondo turno dove ha giocato un ottimo match contro il futuro vincitore Stan Wawrinka. Si è inoltre aggiudicato il primo Challenger in carriera, uno dei più ricchi dell'anno, a Szczecin, in Polonia. A conferma di una crescita importante anche sui campi veloci, ha raggiunto la finale a Ortisei. In carriera ha anche vinto 6 tornei Futures tra il 2010 e il 2015. Storico giocatore del Park Genova, quest'anno ha vinto 6 singolari su 7, dominando entrambi i singolari contro Jan Mertl, in semifinale.
Ha chiuso il 2016 al numero 128 del ranking ATP.

ANDREA ARNABOLDI
Nato a Milano il 27 dicembre 1987.
Ha vissuto un'ottima carriera junior, entrando tra i primi 20 al mondo. Da professionista ha vinto sette tornei Futures, mentre a livello Challenger ha colto diverse semifinali. Nel 2014 e nel 2015 si è qualificato per il Roland Garros. Nel 2015, in particolare, ha esaltato il pubblico raggiungendo il secondo turno battendo James Duckworth dopo aver perso i primi due set. Nel 2016 ha raggiunto i quarti ai Challenger di Jonkoping, Marburg e Suzhou, ma soprattutto i quarti al torneo ATP di Bastad, dove ha sfiorato la semifinale. Inoltre si è qualificato per i tornei ATP di Bucarest ed Estoril. Allenato da Fabrizio Albani e seguito dallo psicologo dello sport Roberto Cadonati. è al secondo anno con la divisa del Park Genova e quest'anno ha vinto otto match su dieci (4-1 in singolare, tra cui il fondamentale successo contro Lorenzo Sonego nella semifinale d'andata).
Ha chiuso il 2016 al numero 269 del ranking ATP.

GIANLUCA MAGER
Nato a Genova il 1 dicembre 1994.
Ha iniziato a giocare a 7 anni, ma ha ottenuto i primi punti ATP soltanto nel luglio 2013. Nel 2014 ha vissuto la sua prima vera stagione nel circuito ed è entrato tra i top-500 ATP, vincendo il suo primo titolo di singolare a Telavi, in Georgia. Inoltre ha raggiunto altre quattro finali. Nel 2015 è ulteriormente cresciuto, vincendo altri due tornei futures a Santa Margherita di Pula. Ha sfiorato la qualificazione agli Internazionali BNL d'Italia e ha vinto le sue prime partite in un torneo challenger. Il 2016 è stata una stagione di assestamento: giocando quasi esclusivamente i tornei Challenger, ha raggiunto i quarti di finale a Mestre, San Benedetto, Genova e Casablanca. Questi risultati gli hanno consentito di restare intorno alla 300esima posizione mondiale. E' un punto fermo del Park Genova, anche se quest'anno ha perso tre singolari. Si è rifatto nel momento più importante, vincendo un match fondamentale contro Matteo Trevisan nella semifinale di ritorno, nonché il doppio decisivo in coppia con Andrea Arnaboldi.
Ha chiuso il 2016 al numero 337 del ranking ATP.

FREDERIK NIELSEN
Nato a Lyngby, in Danimarca, il 27 agosto 1983.
Il suo nome resterà indissolubilmente legato all'incredibile successo a Wimbledon, in doppio, nel 2012. Ammesso in tabellone con una wild card insieme a Jonathan Marray, i due non avevano mai giocato insieme e hanno clamorosamente vinto il torneo, firmando una delle più grandi sorprese dell'Era Open. Nonostante abbia vinto moltissimi titoli in doppio e sia stato numero 17 nel ranking di specialità, non ha mai voluto abbandonare il singolare. In singolo ha vinto 16 tornei Futures, l'ultimo quest'anno a Martos, in Spagna. Ha chiuso la stagione con due finali consecutive, a Sheffield e Barnstaple. Tesserato da parecchi anni per il Park Genova, ha vinto 3 singolari e 6 doppi, risultando decisivo nella rimonta in semifinale contro il TC Prato, vincendo sia singolare che doppio.
Ha chiuso il 2016 al numero 385 del ranking ATP.

GIANLUCA NASO
Nato a Trapani il 6 gennaio 1987
Amico d'infanzia di Fabio Fognini, con il quale ha svolto tutta l'attività junior e i primi passi nel circuito mondiale, è stato numero 19 del ranking ITF Under 18. Tra i professionisti ha vissuto una carriera molto solida nei circuiti ITF e Challenger, vincendo a San Benedetto del Tronto e ben 8 Futures, di cui sei nel 2015. Ha ottenuto la sua miglior classifica nel 2012, quando è stato numero 175 ATP. Vanta tante vittorie di prestigio, persino una su Del Potro nel circuito junior. Quest'anno aveva iniziato con un quarto di finale al Challenger di Manila, poi a metà stagione ha scelto di abbandonare l'attività internazionale per stare accanto al figlio Nicolò, e dedicarsi all'attività di insegnamento al Circolo del Tennis e della Vela di Messina. E' stato utile nelle prime giornate di Campionato, vincendo 3 singolari su 4 e portando altri due punti in doppio. Storico elemento del Park Genova, era stato ceduto qualche anno fa salvo poi tornare nel 2015.
Ha chiuso il 2016 al numero 561 del ranking ATP.

Allegati:
- loc trasferta montecatini.jpg